Presso i laboratori della rete è possibile eseguire il tampone molecolare (RT-PCR) con QR CODE con codice CUN per ottenere il Green Pass, prenotabile online

Per maggiori informazioni sul QR CODE clicca qui …
PER INFORMAZIONI:   tamponi@artemisialab.it 

NON  occorre prescrizione medica ma solo la tessera sanitaria/codice fiscale. 
Costo € 60 – risposta entro le 18:00 del giorno successivo al prelievo

Per particolari esigenze (ad es. motivi di viaggio per richiedere se è possibile referto prima delle 24h) si prega inviare mail a: tamponi@artemisialab.it

Il referto è in doppia lingua (Italiano / Inglese) ed è è possibile inserire su richiesta un documento di identità compilando l’apposito campo sul consenso informato e comunicandolo in fase di accettazione.

Gli esami si possono eseguire presso una delle seguenti sedi e/o a domicilio e non occorre prescrizione medica
1) P.zza Fiume – Via Piave, 76 – Tel. 06 42100
2) Cassia San Godenzo – Via Cassia, 536 – Tel. 06 33 10 393
3) Batteria Nomentana – Via Nomentana, 523 – Tel. 06 44291367
4)
 Appia Colli albani – Via Sermoneta 50 – Tel. 06 78178
5)
 Appia/Tuscolana – Via delle Cave, 86 – Tel. 06 784434
6) Eur/Marconi – Via A. Lo Surdo, 42 – Tel. 06 55185
7) Ostia – Via Capo Soprano, 7 – Tel. 06 56 82 798
8) Aurelio/Boccea P.zza dei Giureconsulti, 27 – Tel. 6620392

La falsificazione di documenti è purtroppo una pratica assai diffusa che può arrecare danni al singolo ed alla collettività, oltre al discredito a livello nazionale ed internazionale.
In questa fase di ripartenza socioeconomica, è prioritaria la affidabilità e l’originalità delle certificazioni sanitarie, referto dei tamponi molecolari o antigenici in primis, per consentire spostamenti e viaggi, laddove previsto.
Purtroppo, ci sono stati segnalati casi di contraffazione dei referti, con la conseguente denuncia dei responsabili alla Autorità Giudiziaria.
In questa ottica, per il servizio di TAMPONI MOLECOLARI e antigenici anti Covid-19, Artemisia Lab ha predisposto il SISTEMA DI REFERTAZIONE CON QR CODE, una soluzione che consente di verificare in automatico, attraverso una modalità di facile utilizzo ed applicazione, la originalità del referto.
Come noto, il QR CODE è una tecnologia consolidata e largamente diffusa come strumento di collegamento online e comunicazione istantanei.
I laboratori della rete Artemisia Lab hanno adottato questa soluzione per cui,  inquadrando con la videocamera di uno smartphone il QR CODE esposto sul referto cartaceo è possibile visualizzarlo in digitale, verificando così la corrispondenza dei dati e, quindi, l’autenticità del documento. 

In base alle vigenti disposizioni, con sintomatologia in corso non è possibile eseguire l’esame presso le strutture sanitarie ma solo presso i drive in regionali.

Il tampone molecolare rinofaringeo è un esame rapido, eseguibile in pochi secondi da personale sanitario, ha l’obiettivo di individuare con tecnica molecolare (da tampone naso-faringeo) la presenza di RNA del virus SARS-CoV-2, responsabile della malattia COVID-19 (acronimo di Co (corona), Vi (virus), D (disease, che in inglese significa malattia) e 19 (l’anno di identificazione del virus).
I Coronavirus sono una vasta famiglia di virus noti per causare malattie che vanno dal comune raffreddore a malattie più gravi come la Sindrome respiratoria mediorientale (MERS) e la Sindrome respiratoria acuta grave (SARS). I Coronavirus sono stati identificati a metà degli anni ’60 e sono noti per infettare l’uomo ed alcuni animali. Ad oggi sono sette i coronavirus noti per causare malattie negli esseri umani. Hanno morfologia rotondeggiante e dimensioni di 100-150 nm di diametro, il loro nome deriva dal fatto che al microscopio elettronico a trasmissione, i virioni appaiono sferici con una forma a “corona”. Questo particolare aspetto è dovuto alla presenza della proteina spike (dall’inglese punta, spuntone) rappresentata dalla glicoproteina (S), formata da due subunità funzionali (S1 e S2) che, nel loro insieme, formano una corona che circonda il virione. È la glicoproteina S a determinare la specificità del virus per le cellule epiteliali del tratto respiratorio. Le proteine strutturali aggiuntive comprendono: l’envelope (E), la proteina di matrice (M) e il nucleocapside (N).
Il genoma dei Coronavirus è costituito da un singolo filamento di RNA di grande dimensione; non sono noti virus a RNA di dimensione maggiore. La modalità di trasmissione del SARS-CoV-2, alla luce delle attuali conoscenze è da droplets e da contatto con secrezioni respiratorie del paziente, superfici e attrezzature contaminate. Il periodo di incubazione sembra variare da 1 a 14 giorni, quello di manifestazione della malattia dai 3 ai 7 giorni successivi all’esposizione, ma diversi studi hanno evidenziato che può presentarsi anche in maniera asintomatica.

Nei pazienti sintomatici, i segnali più comuni sono febbre e tosse, ma può presentarsi anche con sintomi quali dispnea, dolori muscolari, mal di gola, mal di testa, diarrea, congiuntivite, perdita del gusto o dell’olfatto. Nei casi più complessi può evolvere in polmonite condizione che richiede il ricovero, nei casi più gravi e urgenti, in terapia intensiva. Le persone più suscettibili alle forme gravi sono gli anziani e quelle con patologie croniche come il diabete e le malattie cardiache.

L’esame permette di rilevare l’eventuale presenza del virus SARS-Cov-2, agente eziologico del COVID-19; l’analisi viene effettuata mediante amplificazione di acidi nucleici virali con metodica Real-Time RT-PCR (Reverse Transcription-Polymerase Chain Reaction).
Il test evidenzia se il soggetto ha in atto una infezione da Sars-CoV-2, “fotografando” la condizione al momento del prelievo; va tenuto conto che la presenza del virus non è rilevabile in caso di bassa carica virale o se il tampone viene effettuato in fase estremamente iniziale di contagio.
La manovra per ottenere un campione di secrezione respiratoria nasofaringea può generare fastidio e raramente sanguinamenti. Il tampone è comunque indolore, anche se per alcuni soggetti può risultare fastidioso, e viene effettuato inserendo un bastoncino, floccato all’estremità, in una delle due narici fino a raggiungere la parete posteriore del rinofaringe (parte superiore della faringe).

Il campione prelevato verrà analizzato dal laboratorio altamente specializzato di genetica medica e biologia molecolare della Rete Artemisia Lab “Laboratorio Analisi Cliniche Alessandria Srl”, sito in Roma, Via Velletri, 10, presidio sanitario abilitato dal laboratorio di virologia dell’IRCCS Spallanzani facente parte della rete Coronet. Il risultato verrà inviato via mail entro 24 ore dall’arrivo al laboratorio. Tale termine, tuttavia, può variare per necessità legate a ripetizione dell’esame, risultati non ottimali, approfondimenti diagnostici o dubbi interpretativi.

Il risultato potrà dare esito:

  • non rilevato/negativo: viene esclusa l’infezione in corso da Sars-Cov-2 (COVID-19)
  • rilevato/positivo: viene confermata l’infezione in corso da Sars-Cov-2 (COVID-19)
  • indeterminato/invalido: il campione raccolto può risultare non sufficiente e/o non idoneo per l’esame.

I risultati negativi non precludono l’infezione da SARS-CoV-2 e non devono essere utilizzati come unica base per le decisioni sulla gestione del paziente, inoltre sono riferibili esclusivamente alla ricerca del virus al momento dell’esecuzione del tampone. Il Laboratorio Analisi Cliniche Alessandria srl, presso cui viene eseguito il test in oggetto, è autorizzato a questa particolare attività diagnostica dalla Regione Lazio e garantisce l’esecuzione degli esami nel pieno rispetto degli standard di qualità; tuttavia è necessario notificare che il test presenta, per le sue caratteristiche intrinseche, alcuni limiti di affidabilità. In particolare, stando ai dati della letteratura scientifica, si informa che la ricerca dell’RNA del virus SARS-CoV-2 nei campioni prelevati tramite tampone naso-faringeo può dare, in alcuni casi, anche un risultato falso-negativo così come un risultato falso positivo.

L’analisi molecolare su tampone viene eseguita con l’ausilio di kit CE-IVD con una sensibilità e una specificità superiori al 95%. Nonostante l’elevata specificità l’analisi non è infallibile e potrebbero verificarsi casi di falsi negativi (dovuti alla non idoneità del campione, ad una bassissima carica virale o a mutazioni spontanea nella sequenza target) ed è per questo consigliato che il test venga ripetuto una seconda volta, o talora anche più volte, in presenza di sintomatologia indicativa di COVID-19 e nonostante una prima negatività all’indagine.

I test molecolari diagnostici per infezione da SARS-CoV-2 vengono eseguiti senza oneri a carico del SSR. I test molecolari ed i relativi referti, completi dei dati anagrafici (dati sensibili personali) saranno registrati ed inviati alla piattaforma informatica regionale del Lazio, ente COVID, e saranno utilizzati ai fini di sanità pubblica.

In caso di positività al test, i dati personali ed il risultato saranno inviati telematicamente al SISP (Servizio d’Igiene e Sanità Pubblica) della ASL competente, oltre che all’ente regionale di notifica SERESMI con un’apposita scheda predisposta dalla Regione Lazio (Allegato 3 dell’Ordinanza del Presidente della Regione Lazio del 17/03/2020, n.Z00009).
Si ribadisce che in caso di positività si deve contattare il proprio medico di medicina generale e/o pediatra di libera scelta informandolo della positività al virus SARS-CoV-2, e Le verrà pertanto richiesto dalle Autorità Sanitarie competenti di sottoporsi ad isolamento domiciliare obbligatorio e verrà imposta la domiciliazione fiduciaria anche per i conviventi ed i contatti stretti. Dovrà inoltre rispettare le regole indicate dal Ministero della Salute e della Regione Lazio per una efficace prevenzione della diffusione del coronavirus.
Il servizio viene svolto in ottemperanza alle indicazioni della Regione Lazio, nel rispetto delle procedure di contenimento dell’infezione previste per l’effettuazione dei tamponi delle fosse nasali (circolare del Ministero della salute n° 2302 DEL 27/01/2020) e delle procedure per il corretto utilizzo dei DPI da parte dell’Operatore (nota regionale prot. n. U0218196 del 11.3.2020).
La eventuale positività dovrà essere comunque segnalata al proprio medico curante, MMG/PLS e vige l’obbligo di isolamento domiciliare, rispettando le norme legate al distanziamento sociale anche all’interno della propria abitazione e/o della propria autovettura.  

... clicca per scaricare le norme di comportamento durante l’isolamento domiciliare fiduciario, volontario e/o obbligatorio. (DISPOSTE DALLA REGIONE LAZIO

green pass covid certificato verde covid

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it