Che cos’è la mappatura dei nei?

La mappatura dei nei si ottiene tramite un sistema computerizzato. Lo specialista acquisisce delle immagini ad altissima definizione dei nei della pelle. Per effettuare questo esame si utilizza quindi un macchinario tecnologicamente avanzato in grado di acquisire immagini idonee alla diagnosi ed al controppo particolareggiato delle variazioni.

A cosa serve la mappatura dei nei?

E’ importante effettuare una mappatura dei nei, tramite epilluminescenza, per capire la natura degli stessi, individuare quali di essi vanno tenuti sotto controllo e monitorare nel tempo le eventuali variazioni di ogni singolo neo osservato.

Con questa pratica semplice ed indolore, lìepilluminescenza, lo specialista ha la possibilità di controllare se qualche formazione cutanea cambia di aspetto o assume delle caratteristiche che rispondono a criteri di pericolosità. In questo modo è possibile intervenire tempestivamente per procedere ad eventuale asportazione del neo, limitando o eliminando del tutto il rischio di insorgenza di tumore cutaneo.

Come funziona la mappatura dei nei?

La mappatura dei nei viene effettuata dal dermatologo tramite l’epilluminescenza con l’utilizzo del dermatoscopio, un macchinario di ultima generazione e innovativo. Esaminando ogni lato del corpo il dermatologo provvede alla numerazione delle immagini e alla relativa archiviazione delle stesse. In questo modo la mappatura fungerà di elemento di confronto per le visite successive, determinando con estrema chiarezza, le eventuali variazioni intervenute nel tempo e poco visibili senza l’utilizzo del macchinario.

Cos’è l’epilluminescenza per la mappatura dei nei?

E’ una tecnica NON INVASIVA, diagnostica innovativa, che permette di riconoscere preventivamente il Melanoma e i Tumori della pelle.

Come funziona l’epilluminescenza per la mappatura dei nei?

Attraverso il dermatoscopio, che è una lente d’ingrandimento collegata ad un computer, possiamo analizzare la struttura interna e le particolarità esterne dei nei e le lesioni cutanee. Le immagini rimangono nella memoria del computer per controlli successivi nel tempo, la memoria ci permette di confrontare l’immagine quando il paziente ritorna per il controllo. Tali immagini saranno anche consegnate ai pazienti per diversi motivi, il primo e per poter anche controllare a occhio a casa se un neo può cambiare bruscamente di morfologia o colore e il secondo motivo è per permettere al paziente di poter cambiare città o medico e avere sempre con se il referto.

Quando è importante fare la mappatura dei nei?

Quando qualcuno ha avuto in famiglia un Melanoma, in caso di fototipi chiari, quando ci sono diversi nevi, quando si è preso molto sole e scottature, quando ci sono dei nevi in regioni sottomesse a traumatismi come i piedi, le mani, sotto il reggiseno, la cintura dei pantaloni ecc.
Quando un neo cambia di forma, colore e dimensioni e di fronte a un minimo dubbio che un neo sia cambiato!!

Ogni quanto dobbiamo fare il controllo?

Di solito il controllo viene dato una volta l’ anno ma questa è una decisione presa dal dermatologo con ogni paziente.

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it