Risonanza magnetica digitale di ultimissima introduzione sul mercato che rappresenta lo stato dell’arte per imaging a Risonanza Magnetica su piattaforma gantry da 60 cm di diametro, ed è caratterizzata da una componentistica allo stato dell’arte e da soluzioni tecnologiche innovative in grado di soddisfare le principali necessità cliniche di un moderno sistema di risonanza magnetica con piattaforma RF Full Digital caratterizzata da un sistema di acquisizione e digitalizzazione integrato nel gantry e trasmissione dei segnali digitalizzati tramite fibra ottica con una qualità eccezionale di imaging.

Risultati eccellenti ed immagini eccezionali sia in risoluzione che in definizione; apparecchiatura concepita per per eseguire l’esame ai massimi livelli di comfort per il paziente con apertura paziente ad ampia svasatura (105 cm), durata degli esami ridotti di oltre il 30% rispetto alla risonanza tradizionale, illuminazione e ventilazione del tunnel integrata, sistema di comunicazione bidirezionale e possibilità di ascoltare con le cuffie la musica preferita a propria scelta, posizionamento paziente feet first per quasi tutti gli esami (testa fuori dal tunnel).

La risonanza magnetica Signa™ Explorer di General Electric è dotata di un potente magnete da 1.5 Tesla ed è stata sviluppata pensando alle persone, insieme alle alte prestazioni e ad una esperienza piacevole. Grazie alla tecnologia a fibra ottica, alle tecniche di acquisizione ultra veloci nonché alle bobine integrate nel corpo della macchina, non è più necessario che il paziente rimanga posizionato sul lettino “chiuso” in rigide bobine per molto tempo. Questo vantaggio, contribuisce a creare le condizioni per cui il paziente sia più rilassato e quindi più fermo durante lo svolgimento dell’esame, diminuendo le probabilità di dovere ripetere quest’ultimo se il movimento ne avesse pregiudicato l’immagine acquisita.

  • la tecnologia a fibra ottica e le bobine integrate nel corpo dell’apparecchiatura offrono esami più veloci e rilassanti;
  • un’elettronica di ultima generazione permette al sistema di compensare i movimenti volontari e involontari durante la scansione: un grande vantaggio per pazienti pediatrici ed anziani con difficoltà di immobilizzazione, senza quindi  dover ripetere l’esame;
  • l’esame angiografico in RM diventa meno invasivo: gli strumenti installati nella macchina consentono al sistema di risonanza un analogo esame con la medesima resa qualitativa, ma senza la necessità di iniettare il mezzo di contrasto;
  • L’ accesso al magnete è facilitato per ridurre il disagio ai pazienti claustrofobici e la testa rimane fuori dal tunnel per la maggior parte degli esami

Direzione: Via Velletri 10 Roma

Contattaci

Contattaci

800 300 100

Scrivici

Scrivici

info@artemisialab.it