In riferimento a quanto disposto dalla Circolare n. 0221675 del 14/05/2021 del Ministero della Salute sull’uso della saliva per la diagnosi da infezione da SARS-CoV-2 La informiamo che: 

  • il test molecolare su campione nasofaringeo e orofaringeo rappresenta il gold standard internazionale per la diagnosi di COVID-19 in termini di sensibilità e specificità. La metodica di real-time RT-PCR (Reverse Transcription-Polymerase Chain Reaction), che è quella più diffusa fra i test molecolari, permette, attraverso l’amplificazione dei geni virali maggiormente espressi, di rilevare la presenza del genoma virale oltre che in soggetti sintomatici, anche in presenza di bassa carica virale, spesso pre-sintomatici o asintomatici;
  • il campione di saliva può essere considerato un’opzione per il rilevamento dell’infezione da SARS-CoV-2 qualora non sia possibile ottenere tamponi oro/nasofaringei:
  • – nei sintomatici il test deve essere eseguito entro i primi 5 giorni dall’inizio dei sintomi:
    – negli asintomatici il test può essere considerato un’opzione, al tampone nasofaringeo, per chi è sottoposto ripetutamente a screening per motivi professionali;
    – per aumentare l’accettabilità di test ripetuti: individui molto anziani e disabili, carenza di tamponi; 
    – test per i bambini: i test salivari possono rappresentare un utile strumento di monitoraggio dell’infezione SARS-CoV-2 nei bambini.

    TEST SALIVARE PER SINTOMATICI

    La saliva può essere utilizzata per i sintomatici come alternativa ai tamponi oro/nasofaringei per l’identificazione di infezione da SARS-CoV-2 preferibilmente entro i primi 5 giorni dall’inizio dei sintomi.

    MODALITA’ DI RACCOLTA DEL CAMPIONE

    L’uso della saliva per la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2 prevede un metodo di raccolta non invasivo, tuttavia per ottenere un campione adeguato sono necessarie alcune accortezze: la saliva deve essere raccolta a digiuno, senza aver fumato, lavato i denti, bevuto, usato gomma da masticare e preferibilmente di mattina.

    Se non è possibile raccogliere il campione di saliva la mattina, si può raccogliere durante il giorno non prima che siano passati 30 minuti dall’assunzione di cibi o bevande.

    Nella figura* sono rappresentate le modalità con cui il virus raggiunge la saliva: dal tratto respiratorio superiore, da quello inferiore, dalle ghiandole salivari e dal sangue attraverso i vasi nel fluido crevicolare. 

    * Exploring salivary diagnostics in COVID-19: a scoping review and research suggestions. Priyanka Kapoor, Aman Chowdhry, Om Prakash Kharbanda, Deepika Bablani Popli, Kamini Gautam & Vikram Saini. BDJ Open volume 7, Article number: 8 (2021)

    Direzione: Via Velletri 10 Roma

    Contattaci

    Contattaci

    800 300 100

    Scrivici

    Scrivici

    info@artemisialab.it